Per contribuire ai contenuti

Questo blog è stato aperto da Mario Ardigò per consentire il dialogo fra gli associati dell'associazione parrocchiale di Azione Cattolica della Parrocchia di San Clemente Papa, a Roma, quartiere Roma - Montesacro - Valli, e fra essi e altre persone interessate a capire il senso dell'associarsi in Azione Cattolica, palestra di libertà e democrazia nello sforzo di proporre alla società del nostro tempo i principi di fede, secondo lo Statuto approvato nel 1969, sotto la presidenza nazionale di Vittorio Bachelet, e aggiornato nel 2003.
Questo blog è un'iniziativa di laici aderenti all'Azione Cattolica della parrocchia di San Clemente papa e manifesta idee ed opinioni espresse sotto la personale responsabilità di chi scrive. Esso non è un organo informativo della parrocchia né dell'Azione Cattolica e, in particolare, non è espressione delle opinioni del parroco e dei sacerdoti suoi collaboratori, anche se i laici di Azione Cattolica che lo animano le tengono in grande considerazione.
Chi voglia pubblicare un contenuto (al di là dei semplici commenti ai "post", che possono essere lasciati cliccando su "commenti"), può inviarlo a Mario Ardigò all'indirizzo di posta elettronica marioardigo@yahoo.com all'interno di una e-mail o come allegato Word a una e-email. I contenuti pubblicati su questo blog possono essere visualizzati senza restrizioni da utenti di tutto il mondo e possono essere elaborati da motori di ricerca; dato il tema del blog essi potrebbero anche rivelare un'appartenenza religiosa. Nel richiederne e autorizzarne la pubblicazione si rifletta bene se inserirvi dati che consentano un'identificazione personale o, comunque, dati di contatto, come indirizzo email o numeri telefonici.
Non è necessario, per leggere i contenuti pubblicati sul blog, iscriversi ai "lettori fissi".
L'elenco dei contenuti pubblicati si trova sulla destra dello schermo, nel settore archivio blog, in ordine cronologico. Per visualizzare un contenuto pubblicato basta cliccare sul titolo del contenuto. Per visualizzare i post archiviati nelle cartelle per mese o per anno, si deve cliccare prima sul triangolino a sinistra dell'indicazione del mese o dell'anno.
Dal gennaio del 2012, su questo blog sono stati pubblicati oltre 1400 interventi (post) su vari argomenti. Per ricercare quelli su un determinato tema, impostare su GOOGLE una ricerca inserendo "acvivearomavalli.blogspot.it" + una parola chiave che riguarda il tema di interesse (ad esempio "democrazia").
GOOGLE INSERISCE DEI COOKIE NEL CORSO DELLA VISUALIZZAZIONE DEL BLOG. SI TRATTA DI PROGRAMMI COMUNEMENTE UTILIZZATI PER MIGLIORARE E RENDERE PIU' VELOCE LA LETTURA. INTERAGENDO CON IL BLOG LI SI ACCETTA. I BROWSER DI NAVIGAZIONE SUL WEB POSSONO ESSERE IMPOSTATI PER NON AMMETTERLI: IN TAL CASO, PERO', POTREBBE ESSERE IMPOSSIBILE VISUALIZZARE I CONTENUTI DEL BLOG.
Un cordiale benvenuto a tutti e un vivo ringraziamento a tutti coloro che vorranno interloquire.
Il gruppo di AC di San Clemente Papa si riunisce abitualmente il martedì alle 17 e anima la Messa domenicale delle 9.

Mario Ardigò, dell'associazione di AC S. Clemente Papa - Roma

sabato 1 aprile 2017

Ascoltare

Ascoltare


 Quanto più si sale, tanto più ci si distacca dalla gente: è fatale. Inoltre si ha sempre meno tempo.
  Gli psicologi cognitivi ci dicono che gli esseri umani possono avere relazioni intense con circa centocinquanta altre persone, non di più. 
 Se uno deve occuparsi di un quartiere di circa trentamila abitanti ha dei problemi. 
 Più si sale, meno tempo si ha. Si accumulano incarichi e le corrispondenti responsabilità. Quindi si deve delegare molto. 
 La gente fa riferimento alla persona che comanda,  in alto: per la massa si tratta di una sola persona, ci si può illudere di avere relazioni intense con lei, ma non è così. Chi sta in alto vede invece solo una folla, da cui, di quando in quando, si stacca qualcuno che riesce ad attirare la sua attenzione, per poi rientrare presto nella moltitudine.
 Ciò non toglie che negli affari spirituali la presenza del capo di riferimento in una folla sia importante, soprattutto quando quel capo vuole essere padre e pastore. La sua presenza fisica vale più di miliardi di righe su internet. Soprattutto se è una presenza mediata dalla sofisticata liturgia religiosa, piena di gesti altamente simbolici. 
 Il problema di chi sta il alto consiste nel decidere come impiegare il proprio tempo che è sempre più scarso. Quando si è in alto tutti ti vogliono avere per sé. Si è assillati da gente che vuole riempirti l’agenda. E allora bisogna anche difendersene.
  Nella nostra parrocchia si è creato un problema serio, che riguarda non solo quelli che la frequentano, ma tutto il popoloso quartiere delle Valli. Ne ho scritto a lungo, non sto a ripetermi. Ho lanciato un appello. Riuscirà a farsi strada nell’agenda del destinatario? Si tratta di alcune decine di migliaia di persone, di tutte le età. Esse, ora, in questa Veglia pasquale,  hanno bisogno della presenza di un padre e Pastore e di quei gesti liturgici altamente significativi a cui ho accennato. Non bastano i bravi preti che ci hanno mandato? Ecco, questa è una faccenda che, mi pare di aver capito, non può essere delegata. Che cosa c’è nel ministero episcopale che lo distingue da quello del prete? Non ho la presunzione di scriverne qui, ma mi hanno insegnato che c’è. Ha a che fare con il soprannaturale, credo: non si tratta solo di ordinamento burocratico. Venga tra la sua gente, monsignore! Presieda la nostra Veglia pasquale. Molti anni fa, un medico, valutando la mia situazione clinica e riferendosi a una certa procedura terapeutica, mi sentenziò: “ora o mai più!”. Potrebbe essere il caso nostro, delle Valli.
Mario Ardigò - Azione Cattolica in San Clemente papa - Roma, Monte Sacro, Valli.

Nessun commento:

Posta un commento