Per contribuire ai contenuti

Questo blog è stato aperto da Mario Ardigò per consentire il dialogo fra gli associati dell'associazione parrocchiale di Azione Cattolica della Parrocchia di San Clemente Papa, a Roma, quartiere Roma - Montesacro - Valli, e fra essi e altre persone interessate a capire il senso dell'associarsi in Azione Cattolica, palestra di libertà e democrazia nello sforzo di proporre alla società del nostro tempo i principi di fede, secondo lo Statuto approvato nel 1969, sotto la presidenza nazionale di Vittorio Bachelet, e aggiornato nel 2003.
Questo blog è un'iniziativa di laici aderenti all'Azione Cattolica della parrocchia di San Clemente papa e manifesta idee ed opinioni espresse sotto la personale responsabilità di chi scrive. Esso non è un organo informativo della parrocchia né dell'Azione Cattolica e, in particolare, non è espressione delle opinioni del parroco e dei sacerdoti suoi collaboratori, anche se i laici di Azione Cattolica che lo animano le tengono in grande considerazione.
Chi voglia pubblicare un contenuto (al di là dei semplici commenti ai "post", che possono essere lasciati cliccando su "commenti"), può inviarlo a Mario Ardigò all'indirizzo di posta elettronica marioardigo@yahoo.com all'interno di una e-mail o come allegato Word a una e-email. I contenuti pubblicati su questo blog possono essere visualizzati senza restrizioni da utenti di tutto il mondo e possono essere elaborati da motori di ricerca; dato il tema del blog essi potrebbero anche rivelare un'appartenenza religiosa. Nel richiederne e autorizzarne la pubblicazione si rifletta bene se inserirvi dati che consentano un'identificazione personale o, comunque, dati di contatto, come indirizzo email o numeri telefonici.
Non è necessario, per leggere i contenuti pubblicati sul blog, iscriversi ai "lettori fissi".
L'elenco dei contenuti pubblicati si trova sulla destra dello schermo, nel settore archivio blog, in ordine cronologico. Per visualizzare un contenuto pubblicato basta cliccare sul titolo del contenuto. Per visualizzare i post archiviati nelle cartelle per mese o per anno, si deve cliccare prima sul triangolino a sinistra dell'indicazione del mese o dell'anno.
Dal gennaio del 2012, su questo blog sono stati pubblicati oltre 1400 interventi (post) su vari argomenti. Per ricercare quelli su un determinato tema, impostare su GOOGLE una ricerca inserendo "acvivearomavalli.blogspot.it" + una parola chiave che riguarda il tema di interesse (ad esempio "democrazia").
GOOGLE INSERISCE DEI COOKIE NEL CORSO DELLA VISUALIZZAZIONE DEL BLOG. SI TRATTA DI PROGRAMMI COMUNEMENTE UTILIZZATI PER MIGLIORARE E RENDERE PIU' VELOCE LA LETTURA. INTERAGENDO CON IL BLOG LI SI ACCETTA. I BROWSER DI NAVIGAZIONE SUL WEB POSSONO ESSERE IMPOSTATI PER NON AMMETTERLI: IN TAL CASO, PERO', POTREBBE ESSERE IMPOSSIBILE VISUALIZZARE I CONTENUTI DEL BLOG.
Un cordiale benvenuto a tutti e un vivo ringraziamento a tutti coloro che vorranno interloquire.
Il gruppo di AC di San Clemente Papa si riunisce abitualmente il martedì alle 17 e anima la Messa domenicale delle 9.

Mario Ardigò, dell'associazione di AC S. Clemente Papa - Roma

martedì 13 settembre 2016

Apertura universale, ovvero cattolicità

Apertura universale, ovvero cattolicità

da: Emilio Alberich, La catechesi oggi - manuale di catechetica fondamentale, Elledici, 2001, €25.00

pag.134
[…]   pur assumendo  in sé le caratteristiche di ogni processo iniziatico, l’iniziazione cristiana conserva sempre una su irriducibile originalità, grazie ad alcuni tratti tipici che fanno la differenza. Anzitutto essa rifiuta ogni forma di trasmissione automatica o magica, sollecitando invece da parte degli iniziati la libera accoglienza e l’appropriazione degli atteggiamenti e conoscenza della fede. L’iniziazione cristiana è poi agli antipodi dell’adesione a un gruppo chiuso o setta, perché introduce invece in una comunità di apertura universale (cattolicità). Finalmente, il processo di iniziazione cristiana, lungi dal costruire un traguardo compiuto, fa entrare in un cammino sempre aperto  di crescita e di maturazione, sia personale che comunitario.”


Mia considerazione:
 Nella mia esperienza di fede comunitaria ho incontrato cammini  aperti e chiusi. Quelli aperti  richiedono una collaborazione attiva di chi vi aderisce, anche per  costruire il modello di azione collettiva, quelli chiusi richiedono uno sforzo di adesione a un modello già precostituito, sul quale gli aderenti nulla possono, almeno fin tanto che non riusciranno a salire nella gerarchia sociale di riferimento.
 I laici di fede italiani, nella loro vita sociale, collaborano a società aperte, in particolare nelle varie sedi di impegno democratico. I cammini chiusi, che possono anche andare bene per dei contemplativi, per un ordine monastico, li estraniano e non li preparano a ciò che, anche in religione, ci si attende da loro. Infatti prendersi cura  della società e dell’ambiente del proprio tempo richiede, ai tempi nostri, di saper partecipare a società aperte. Se non se ne è capaci, i grandi valori di fede rimangono confinati, e in un certo senso reclusi, negli spazi liturgici. I cammini chiusi  creano  universi sociali chiusi.

Mario Ardigò - Azione Cattolica in San Clemente papa - Roma, Monte Sacro, Valli.

Nessun commento:

Posta un commento