Per contribuire ai contenuti

Questo blog è stato aperto da Mario Ardigò per consentire il dialogo fra gli associati dell'associazione parrocchiale di Azione Cattolica della Parrocchia di San Clemente Papa, a Roma, quartiere Roma - Montesacro - Valli, e fra essi e altre persone interessate a capire il senso dell'associarsi in Azione Cattolica, palestra di libertà e democrazia nello sforzo di proporre alla società del nostro tempo i principi di fede, secondo lo Statuto approvato nel 1969, sotto la presidenza nazionale di Vittorio Bachelet, e aggiornato nel 2003.
Questo blog è un'iniziativa di laici aderenti all'Azione Cattolica della parrocchia di San Clemente papa e manifesta idee ed opinioni espresse sotto la personale responsabilità di chi scrive. Esso non è un organo informativo della parrocchia né dell'Azione Cattolica e, in particolare, non è espressione delle opinioni del parroco e dei sacerdoti suoi collaboratori, anche se i laici di Azione Cattolica che lo animano le tengono in grande considerazione.
Chi voglia pubblicare un contenuto (al di là dei semplici commenti ai "post", che possono essere lasciati cliccando su "commenti"), può inviarlo a Mario Ardigò all'indirizzo di posta elettronica marioardigo@yahoo.com all'interno di una e-mail o come allegato Word a una e-email. I contenuti pubblicati su questo blog possono essere visualizzati senza restrizioni da utenti di tutto il mondo e possono essere elaborati da motori di ricerca; dato il tema del blog essi potrebbero anche rivelare un'appartenenza religiosa. Nel richiederne e autorizzarne la pubblicazione si rifletta bene se inserirvi dati che consentano un'identificazione personale o, comunque, dati di contatto, come indirizzo email o numeri telefonici.
Non è necessario, per leggere i contenuti pubblicati sul blog, iscriversi ai "lettori fissi".
L'elenco dei contenuti pubblicati si trova sulla destra dello schermo, nel settore archivio blog, in ordine cronologico. Per visualizzare un contenuto pubblicato basta cliccare sul titolo del contenuto. Per visualizzare i post archiviati nelle cartelle per mese o per anno, si deve cliccare prima sul triangolino a sinistra dell'indicazione del mese o dell'anno.
Dal gennaio del 2012, su questo blog sono stati pubblicati oltre 1700 interventi (post) su vari argomenti. Per ricercare quelli su un determinato tema, impostare su GOOGLE una ricerca inserendo "acvivearomavalli.blogspot.it" + una parola chiave che riguarda il tema di interesse (ad esempio "democrazia").
GOOGLE INSERISCE DEI COOKIE NEL CORSO DELLA VISUALIZZAZIONE DEL BLOG. SI TRATTA DI PROGRAMMI COMUNEMENTE UTILIZZATI PER MIGLIORARE E RENDERE PIU' VELOCE LA LETTURA. INTERAGENDO CON IL BLOG LI SI ACCETTA. I BROWSER DI NAVIGAZIONE SUL WEB POSSONO ESSERE IMPOSTATI PER NON AMMETTERLI: IN TAL CASO, PERO', POTREBBE ESSERE IMPOSSIBILE VISUALIZZARE I CONTENUTI DEL BLOG.
Un cordiale benvenuto a tutti e un vivo ringraziamento a tutti coloro che vorranno interloquire.
Il gruppo di AC di San Clemente Papa si riunisce abitualmente il martedì alle 17 e anima la Messa domenicale delle 9.

Mario Ardigò, dell'associazione di AC S. Clemente Papa - Roma

sabato 6 febbraio 2016

Dalla rubrica radiofonica di Radio Rai Uno "Il pensiero del giorno" del 5-2-16 - Marinella Perroni parla di femminicidio, educazione della maschilità malata, antifemminismo nelle chiese e maschilismo teologico

 Dalla rubrica radiofonica di Radio Rai Uno  Il pensiero del giorno del 5-2-16
(la trasmissione è riascoltabile sul sito http://www.pensierodelgiorno.rai.it/ )

 Marinella Perroni  parla di femminicidio, educazione della maschilità malata, antifemminismo nelle chiese e maschilismo teologico 

In studio Marinella Perroni, docente al pontificio ateneo Sant’Anselmo

   Siamo stanchi, soprattutto noi donne. Siamo stanche  e preoccupate, perché, in un paese in cui si blatera di civiltà, le donne vengono uccise, giorno dopo giorno, da uomini che pretendono di averle amate o di amarle.
 Siamo stanche perché nessuno si domanda perché, oppure che fare, con lucidità e coraggio.
 E’ chiaro che il nostro sistema educativo e la nostra rete comunicativa non funzionano. Quelle che si chiamavano  le agenzie educative, la famiglia, la scuola, le chiese, i media, non si pongono neppure il problema di indirizzare positivamente la formazione dell’emotività  e dell’affettività, e tantomeno riescono a prendersi seriamente cura di una maschilità malata, oppure di una femminilità soggiogata.
 In famiglia, nelle scuole, nelle università, ma anche nelle chiese, per non parlare della TV generalista, è stato alzato un muro difensivo contro il femminismo,  e la campagna antigender ha contribuito a confondere ancora di più le acque.
  La vita però va avanti e presenta il conto per ogni appuntamento mancato con la consapevolezza storica.
  Sogno scolaresche a cui, durante una visita anche solo virtuale alla Cappella Sistina, di fronte a quel meraviglioso affresco michelangiolesco della creazione di Adamo, qualcuno spieghi finalmente che per troppi secoli la teologia ha pensato che l’immagine di Dio avesse unicamente vigorose sembianze maschili. E che solo oggi, grazie alla loro fatica e al loro coraggio, le donne cominciano a capire di non essere figlie di un  dio minore.
  A giudicare dal bollettino quotidiano dei femminicidi, però, è una vera e propria guerra.


trascrizione da audio WEB di Mario Ardigò - Azione Cattolica in San Clemente papa - Roma, Monte Sacro, Valli

Nessun commento:

Posta un commento