Per contribuire ai contenuti

Questo blog è stato aperto da Mario Ardigò per consentire il dialogo fra gli associati dell'associazione parrocchiale di Azione Cattolica della Parrocchia di San Clemente Papa, a Roma, quartiere Roma - Montesacro - Valli, e fra essi e altre persone interessate a capire il senso dell'associarsi in Azione Cattolica, palestra di libertà e democrazia nello sforzo di proporre alla società del nostro tempo i principi di fede, secondo lo Statuto approvato nel 1969, sotto la presidenza nazionale di Vittorio Bachelet, e aggiornato nel 2003.
Questo blog è un'iniziativa di laici aderenti all'Azione Cattolica della parrocchia di San Clemente papa e manifesta idee ed opinioni espresse sotto la personale responsabilità di chi scrive. Esso non è un organo informativo della parrocchia né dell'Azione Cattolica e, in particolare, non è espressione delle opinioni del parroco e dei sacerdoti suoi collaboratori, anche se i laici di Azione Cattolica che lo animano le tengono in grande considerazione.
Chi voglia pubblicare un contenuto (al di là dei semplici commenti ai "post", che possono essere lasciati cliccando su "commenti"), può inviarlo a Mario Ardigò all'indirizzo di posta elettronica marioardigo@yahoo.com all'interno di una e-mail o come allegato Word a una e-email. I contenuti pubblicati su questo blog possono essere visualizzati senza restrizioni da utenti di tutto il mondo e possono essere elaborati da motori di ricerca; dato il tema del blog essi potrebbero anche rivelare un'appartenenza religiosa. Nel richiederne e autorizzarne la pubblicazione si rifletta bene se inserirvi dati che consentano un'identificazione personale o, comunque, dati di contatto, come indirizzo email o numeri telefonici.
Non è necessario, per leggere i contenuti pubblicati sul blog, iscriversi ai "lettori fissi".
L'elenco dei contenuti pubblicati si trova sulla destra dello schermo, nel settore archivio blog, in ordine cronologico. Per visualizzare un contenuto pubblicato basta cliccare sul titolo del contenuto. Per visualizzare i post archiviati nelle cartelle per mese o per anno, si deve cliccare prima sul triangolino a sinistra dell'indicazione del mese o dell'anno.
Dal gennaio del 2012, su questo blog sono stati pubblicati oltre 1400 interventi (post) su vari argomenti. Per ricercare quelli su un determinato tema, impostare su GOOGLE una ricerca inserendo "acvivearomavalli.blogspot.it" + una parola chiave che riguarda il tema di interesse (ad esempio "democrazia").
GOOGLE INSERISCE DEI COOKIE NEL CORSO DELLA VISUALIZZAZIONE DEL BLOG. SI TRATTA DI PROGRAMMI COMUNEMENTE UTILIZZATI PER MIGLIORARE E RENDERE PIU' VELOCE LA LETTURA. INTERAGENDO CON IL BLOG LI SI ACCETTA. I BROWSER DI NAVIGAZIONE SUL WEB POSSONO ESSERE IMPOSTATI PER NON AMMETTERLI: IN TAL CASO, PERO', POTREBBE ESSERE IMPOSSIBILE VISUALIZZARE I CONTENUTI DEL BLOG.
Un cordiale benvenuto a tutti e un vivo ringraziamento a tutti coloro che vorranno interloquire.
Il gruppo di AC di San Clemente Papa si riunisce abitualmente il martedì alle 17 e anima la Messa domenicale delle 9.

Mario Ardigò, dell'associazione di AC S. Clemente Papa - Roma

domenica 23 dicembre 2012

Domenica 23 dicembre 2012 – Lezionario dell’anno C per le domeniche e le solennità – 4° Domenica di Avvento – 4° settimana del salterio – colore liturgico: viola – Letture e sintesi dell’omelia della Messa delle nove - avvisi parrocchiali e di A.C

Domenica 23 dicembre 2012 –  Lezionario dell’anno C per le domeniche e le solennità – 4° Domenica di Avvento – 4° settimana del salterio – colore liturgico: viola – Letture e sintesi dell’omelia della Messa delle nove -  avvisi parrocchiali e di A.C.

Osservazioni ambientali: temperatura 13° C. Cielo poco nuuvoloso. Canti: ingresso, Il Signore è la mia salvezza; Offertorio, Beati quelli che ascoltano; Comunione, Tu scendi dalle stelle. Partecipazione numerosa e  attenta. Il gruppo di A.C. è schierato nei banchi a sinistra dell’altare, guardando l’abside.

Buona domenica a tutti!

Prima lettura
Dal libro del profeta Michea (Mi 5,1-4a)

 Così dice il Signore: “E tu, Betlemme di Èfrata, così piccola per essere fra i villaggi di Giuda, da te uscirà per me colui che deve essere il dominatore in Israele; le sue origini sono dall’antichità, dai giorni più remoti. Perciò Dio li metterà in potere altrui, fino a quando partorirà colei che deve partorire; e il resto dei tuoi fratelli ritornerà ai figli d’Israele. Egli si leverà e pascerà con la forza del Signore, con la maestà del Signore, suo Dio. Abiteranno sicuri, perché egli allora sarà grande fino agli estremi confini della terra. Egli stesso sarà la pace.

Salmo responsoriale
dal salmo 79

Ritornello:
Signore, fa’ splendere il tuo volto e noi saremo salvi

Tu, pastore d’Israele, ascolta,
seduto sui cherubini, risplendi.
Risveglia la tua potenza
e vieni a salvarci.

Dio degli eserciti, ritorna!
Guarda dal cielo e vedi
e visita questa vigna,
proteggi quello che la tua destra ha piantato,
il figlio dell’uomo che per te hai reso forte.

Sia la tua mano sull’uomo della tua destra,
sul figlio dell’uomo che per te hai reso forte.
Da te mai più ci allontaneremo,
facci rivivere e noi invocheremo il tuo nome.


Seconda lettura
Dalla lettera agli Ebrei (Eb 10,5-10)

 Fratelli, entrando nel mondo, Cristo dice: “Tu non hai voluto né sacrificio né offerta, un corpo invece mi hai preparato. Non hai gradito né olocausti né sacrifici per il peccato. Allora ho detto: ‘Ecco io vengo - perché di me sta scritto nel rotolo del libro – per fare o Dio, la tua volontà’”. Dopo aver detto: “Tu non hai voluto  e non hai gradito né sacrifici né offerte, né olocausti né sacrifici per il peccato”, cose che vengono offerte secondo la Legge, soggiunge: “Ecco, io vengo per fare la tua volontà”. Così egli abolisce il primo sacrificio per costituire quello nuovo. Mediante quella volontà siamo stati santificati per mezzo dell’offerta del corpo di Gesù Cristo, una volta per sempre.

Vangelo
Dal Vangelo secondo Luca (Lc 1,39-45)

 In quei giorni Maria si alzò e andò in fretta verso la regione montuosa, in una città di Giuda. Entrata nella casa di Zaccaria, salutò Elisabetta. Appena Elisabetta ebbe udito il saluto di Maria, il bambino sussultò nel suo grembo. Elisabetta fu colmata di Spirito Santo ed esclamò a gran voce: “Benedetta tu fra le donne e benedetto il frutto del tuo grembo! A che cosa devo che la madre del mio Signore venga a me? Ecco, appena il tuo saluto  è giunto  ai miei orecchi, il bambino ha sussultato di gioia nel mio grembo. E beata colei che ha creduto nell’adempimento di ciò che il Signore le ha detto”.

Sintesi dell’omelia della Messa delle nove
  
 Questa è la quarta domenica di Avvento. Martedì prossimo sarà il giorno di Natale.
 Domenico scorso è stata la domenica detta  gaudete (trad.: gioite!). E’ iniziato quindi nelle letture un percorso di gioia che prosegue con le letture di oggi.
 Il brano evangelico di oggi ci presenta due figure, una vergine, Maria, e una vecchia che era considerata sterile, Elisabetta, entrambe in gravidanza: questo testimonia la gloria del Signore, il quale, nonostante la verginità di Maria e il grembo sterile di Elisabetta, ha consentito loro di avere figli. Anche dentro di noi il Signore è capace di fare germogliare, nonostante il nostro cuore arido, una vita nuova. Perché ciò avvenga è necessario credere, anche se non si capisce tutto. Infatti, Maria, pur non avendo capito quello che le accadeva, ha creduto e per questa è chiamata beata, che vuol dire felice. Per essere felici occorre credere e se si è infelici è perché non si crede.
Il brano evangelico di oggi ci invita quindi a fare la volontà del Signore, sull’esempio di Maria, la madre di Gesù. Non contano i sacrifici e le preghiere che si fanno religiosamente, ma solo fare la volontà del Signore. Non è facile, quando ci troviamo nelle difficoltà e nelle sofferenze e ce ne chiediamo il senso. Non sarebbe meglio che il Signore facesse quello che noi gli chiediamo?
 Maria è detta beata, cioè felice, perché ha accettato la volontà del Signore per lei, che ha significato generare Gesù, ma anche assistere alla sua morte in croce. Anche noi siamo chiamati ad essere felici credendo nel Signore e facendo la sua volontà e non la nostra.

 Sintesi di Mario Ardigò, per come ha inteso le parole del celebrante – Azione Cattolica in San Clemente Papa – Roma, Monte Sacro Valli

Avvisi parrocchiali:
-Domani 24 dicembre, Vigilia di Natale, le Messe saranno celebrate alle 8, alle 9 e alle 24:00 (non sarà celebrata la Messa delle ore 19);
-Il giorno di Natale l’orario delle Messe sarà quello della domenica;
-il 26 dicembre, che non è festa di precetto, gli orari delle Messe saranno le ore 8, le ore 9 e le ore 18;
-la raccolta delle offerte delle Messe dell’odierna domenica sarà destinata alle 47 famiglie assistite dalla parrocchia;
-fuori della Chiesa parrocchiale, per l’ultimo giorno, c’è il mercatino, in cui, tra tante belle cose, potrà essere acquistato l’ultimo libro del Papa sull’infanzia di Gesù.

Avvisi di A.C.:
-martedì 8 gennaio, alle ore 17:00, sala nel corridoio davanti al Centro di ascolto), riprenderanno le riunioni del gruppo parrocchiale dell’Azione Cattolica. Gli associati sono invitati a preparare una meditazione  sulle lettura di domenica 13 gennaio 2013 – festa del Battesimo del Signore (Is 40,1-5.9-11; Sal 103; Tt 2,11-14;3,4-7; Lc 3,15-16.21-22). Saranno trattati temi relativi all’Anno della Fede;
- si segnala il sito WEB  www.parolealtre.it , il nuovo portale di Azione Cattolica sulla formazione;
- si segnala il sito WEB  Viva il Concilio http://www.vivailconcilio.it/
iniziativa attuata per conoscere la storia, lo spirito e i documenti del Concilio Vaticano 2° (1962-1965) e per   scoprirne e promuoverne nella società di oggi tutte le potenzialità.









Nessun commento:

Posta un commento