Per contribuire ai contenuti

Questo blog è stato aperto da Mario Ardigò per consentire il dialogo fra gli associati dell'associazione parrocchiale di Azione Cattolica della Parrocchia di San Clemente Papa, a Roma, quartiere Roma - Montesacro - Valli, e fra essi e altre persone interessate a capire il senso dell'associarsi in Azione Cattolica, palestra di libertà e democrazia nello sforzo di proporre alla società del nostro tempo i principi di fede, secondo lo Statuto approvato nel 1969, sotto la presidenza nazionale di Vittorio Bachelet, e aggiornato nel 2003.
Questo blog è un'iniziativa di laici aderenti all'Azione Cattolica della parrocchia di San Clemente papa e manifesta idee ed opinioni espresse sotto la personale responsabilità di chi scrive. Esso non è un organo informativo della parrocchia né dell'Azione Cattolica e, in particolare, non è espressione delle opinioni del parroco e dei sacerdoti suoi collaboratori, anche se i laici di Azione Cattolica che lo animano le tengono in grande considerazione.
Chi voglia pubblicare un contenuto (al di là dei semplici commenti ai "post", che possono essere lasciati cliccando su "commenti"), può inviarlo a Mario Ardigò all'indirizzo di posta elettronica marioardigo@yahoo.com all'interno di una e-mail o come allegato Word a una e-email. I contenuti pubblicati su questo blog possono essere visualizzati senza restrizioni da utenti di tutto il mondo e possono essere elaborati da motori di ricerca; dato il tema del blog essi potrebbero anche rivelare un'appartenenza religiosa. Nel richiederne e autorizzarne la pubblicazione si rifletta bene se inserirvi dati che consentano un'identificazione personale o, comunque, dati di contatto, come indirizzo email o numeri telefonici.
Non è necessario, per leggere i contenuti pubblicati sul blog, iscriversi ai "lettori fissi".
L'elenco dei contenuti pubblicati si trova sulla destra dello schermo, nel settore archivio blog, in ordine cronologico. Per visualizzare un contenuto pubblicato basta cliccare sul titolo del contenuto. Per visualizzare i post archiviati nelle cartelle per mese o per anno, si deve cliccare prima sul triangolino a sinistra dell'indicazione del mese o dell'anno.
Dal gennaio del 2012, su questo blog sono stati pubblicati oltre 1700 interventi (post) su vari argomenti. Per ricercare quelli su un determinato tema, impostare su GOOGLE una ricerca inserendo "acvivearomavalli.blogspot.it" + una parola chiave che riguarda il tema di interesse (ad esempio "democrazia").
GOOGLE INSERISCE DEI COOKIE NEL CORSO DELLA VISUALIZZAZIONE DEL BLOG. SI TRATTA DI PROGRAMMI COMUNEMENTE UTILIZZATI PER MIGLIORARE E RENDERE PIU' VELOCE LA LETTURA. INTERAGENDO CON IL BLOG LI SI ACCETTA. I BROWSER DI NAVIGAZIONE SUL WEB POSSONO ESSERE IMPOSTATI PER NON AMMETTERLI: IN TAL CASO, PERO', POTREBBE ESSERE IMPOSSIBILE VISUALIZZARE I CONTENUTI DEL BLOG.
Un cordiale benvenuto a tutti e un vivo ringraziamento a tutti coloro che vorranno interloquire.
Il gruppo di AC di San Clemente Papa si riunisce abitualmente il martedì alle 17 e anima la Messa domenicale delle 9.

Mario Ardigò, dell'associazione di AC S. Clemente Papa - Roma

martedì 24 maggio 2016

Umanesimo integrale

Umanesimo integrale


Dall’Introduzione  del Compendio della dottrina sociale della Chiesa (2004)
sul WEB all’indirizzo:
http://www.vatican.va/roman_curia/pontifical_councils/justpeace/documents/rc_pc_justpeace_doc_20060526_compendio-dott-soc_it.html#SEGRETERIA DI STATO

18 La Chiesa cammina insieme a tutta l'umanità lungo le strade della storia. Essa vive nel mondo e, pur non essendo del mondo (cfr. Gv 17, 14-16), è chiamata a servirlo seguendo la propria intima vocazione. Un simile atteggiamento — riscontrabile anche nel presente documento — è sostenuto dalla profonda convinzione che è importante per il mondo riconoscere la Chiesa quale realtà e fermento della storia, così come per la Chiesa non ignorare quanto essa abbia ricevuto dalla storia e dall'evoluzione del genere umano. Il Concilio Vaticano II ha voluto dare un'eloquente dimostrazione della solidarietà, del rispetto e dell'amore nei riguardi della famiglia umana, instaurando con essa un dialogo su tanti problemi, « portando la luce che trae dal Vangelo e mettendo a disposizione del genere umano le energie di salvezza che la Chiesa, sotto la guida dello Spirito Santo, riceve dal suo Fondatore. Si tratta di salvare la persona dell'uomo e di edificare la società umana »[dalla Costituzione pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo La gioia e la speranza, del Concilio Vaticano 2° (1962-1965)].
19 La Chiesa, segno nella storia dell'amore di Dio per gli uomini e della vocazione dell'intero genere umano all'unità nella figliolanza dell'unico Padre,  anche con questo documento sulla sua dottrina sociale intende proporre a tutti gli uomini un umanesimo all'altezza del disegno d'amore di Dio sulla storia, un umanesimo integrale e solidale, capace di animare un nuovo ordine sociale, economico e politico, fondato sulla dignità e sulla libertà di ogni persona umana, da attuare nella pace, nella giustizia e nella solidarietà. Tale umanesimo può essere realizzato se i singoli uomini e donne e le loro comunità sapranno coltivare le virtù morali e sociali in se stessi e diffonderle nella società, « cosicché vi siano davvero uomini nuovi e artefici di una nuova umanità, con il necessario aiuto della grazia divina ».[dalla Costituzione pastorale sulla Chiesa nel mondo contemporaneo La gioia e la speranza, del Concilio Vaticano 2° (1962-1965)].

*********************************************************************

L’Introduzione  del Compendio della dottrina sociale della Chiesa  è intitolata Un umanesimo integrale e solidale.
  L’espressione Umanesimo integrale  risale al filosofo francese Jacques Maritain (1882-1973). E’ il titolo dato a un suo libro, pubblicato nel 1936, che raccoglieva il testo di  sei lezioni  tenute nell’agosto 1934 ai corsi estivi dell’Università di Santander (in Spagna). Dimostra che la dottrina sociale non è solo cosa da papi e vescovi, ma un lavoro collettivo a cui hanno partecipato anche i laici.
 Umanesimo integrale per Maritain è una civiltà rispettosa delle relazioni umane e religiose delle persone, dei loro mondi vitali. Quel libro fu scritto in aperta polemica con i totalitarismi europei, che all’epoca dominavano il continente.  Conteneva considerazioni critiche sul passato, anche della cristianità medievale, e sul presente e guardava all’avvenire, alle probabilità  storiche  concrete di una nuova cristianità, di un umanesimo ispirato alla fede. Fu il libro di testo dei cattolici democratici italiani negli anni bui del fascismo e nel secondo dopoguerra. Polemizzò con il liberalismo storico, ma affermò l’esigenza del rispetto degli individui, della loro libertà , del loro pluralismo; polemizzò con il socialismo, ma riconobbe l’esigenza di sviluppare una presa di coscienza collettiva  della dignità del lavoro e della dignità operaia.
 Il Compendio può svolgere il ruolo di libro di testo per i cattolici democratici dei nostri giorni? No. Ma è un buon inizio per la riflessione.
  Manca di una prospettiva storica. Non è capace di autocritica e invece in materia sociale si impara dai propri errori. Non fa nomi, se non quelli dei nostri gerarchi religiosi. Non punta lo sguardo sull’avvenire. Del resto non era quello il suo scopo. Fu commissionato, nella stessa ottica del Catechismo della Chiesa cattolica, per mettere punti fermi, non per promuovere sviluppi. Ma è una sintesi organica e accessibile a persone di cultura media, mentre, ad esempio, Umanesimo integrale  di Maritain richiede una cultura post-universitaria. Attraverso gli indici (che prendono circa un terzo del volumetto) rende facile trovare rapidamente gli insegnamenti che di volta in volta servono. E’ un buon inizio, dicevo: va sviluppato con altre letture e riflessioni. Ad esempio con i libri di testo delle scuole medie: uno studente non dovrebbe disfarsene, gli saranno utili anche in religione, ad esempio nella formazione per la Cresima.

Mario Ardigò - Azione Cattolica in San Clemente papa - Roma, Monte Sacro, Valli

Nessun commento:

Posta un commento